Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Lavoro»

Stipendi in ritardo a dipendenti Asp di Catanzaro      
  27 novembre 2008
 

CATANZARO. Mugugni tra i dipendenti dell?Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro. Dopo quello di ottobre anche lo stipendio del mese di novembre sarà, infatti, pagato in ritardo. Questa mattina - riferisce un comunicato - alcuni dipendenti dell?ospedale di Soverato e degli Uffici amministrativi hanno telefonato alla sede della Banca Popolare di Crotone, che gestisce il servizio tesoreria dell?Azienda, per chiedere notizie sui pagamenti. La risposta è stata per tutti la stessa: ancora non abbiamo ricevuto i files da parte dell?Asp e, quindi, non è possibile procedere al pagamento degli emolumenti. I motivi di questi ritardi - si aggiunge nella nota - rimangono sconosciuti. Qualcuno, ipotizza un conflitto di responsabilità tra il dirigente dell?Ufficio gestione risorse umane dell?ex As 7 e quello del medesimo Ufficio dell?ex As 6. Quello che dovrebbe essere un naturale percorso aziendale, pare sia diventato, pertanto, oggetto di disputa. Altri invece riconducono questi ritardi esclusivamente al diverso approccio, peraltro più volte contestato, dei dirigenti della ex azienda lametina, rispetto ai colleghi di Catanzaro, nell?elaborazione delle voci che compongono la busta paga. Quando, insomma, entrano in gioco voci aggiuntive il sistema s?inceppa. Quel che è certo - conclude il comunicato - è che, a quasi due anni dall?accorpamento, esiste ancora un modo diverso di lavorare tra le due ex aziende, cosa che si ripercuote solo sui dipendenti ed in particolare sulle categorie che percepiscono gli stipendi più bassi. (27-11-08)

 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa