Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Informazione»

Operatore tv costretto a denudarsi, l’Ordine dei Giornalisti chiede interventi      
  7 settembre 2011
 


CATANZARO. “La denuncia pubblicamente fatta dai colleghi Franca Chiarelli e Francesco Straticò, responsabili di una testata giornalistica che fornisce servizi televisivi a numerose emittenti nazionali e locali, lascia sinceramente basiti, come giornalisti e come cittadini”. È quanto afferma il Presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti, Giuseppe Soluri, in relazione a quanto denunciato dalla WDI che, con una nota, ha reso di pubblico dominio quanto accaduto ad un collaboratore della testata, Francesco Iacovo, giornalista pubblicista ed operatore di ripresa. Francesco Iacovo, secondo la denuncia della WDI, è stato costretto da una pattuglia di carabinieri della stazione di Cetraro, operante sulla SS 18, a denudarsi sulla statale tirrenica ed a subire lo smontaggio di varie parti della sua auto. Ciò nonostante l’operatore, conosciuto in tutti gli ambienti delle forze dell’ordine della zona di Cetraro, compresi i carabinieri della locale stazione, si fosse ampiamente qualificato. “Il Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti - afferma ancora Soluri - deplora l’incredibile episodio ed è sicuro che i responsabili locali e regionali dell’Arma dei Carabinieri sapranno intervenire, una volta verificati i contorni della vicenda, con gli opportuni e necessari provvedimenti. La fulgida tradizione dell’Arma dei Carabinieri, da sempre in prima linea a difesa dei diritti e della incolumità dei cittadini, non può essere offuscata - conclude Soluri - da comportamenti grotteschi, eccessivi e lesivi della dignità di un libero cittadino”.

 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa