Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Lavoro»

La protesta dei dipendenti “Ecopellet” prosegue      
  18 ottobre 2011
 


CATANZARO. Sono rimasti per tutta la notte a manifestare davanti la sede della Prefettura di Catanzaro, per attirare l’attenzione delle istituzioni e chiedere un intervento che possa scongiurare la chiusura dell’azienda per la quale lavorano, la Ecopellet C3A di Cropalati, un centro in provincia di Cosenza. I dipendenti della ditta che produce pellet combustibile sono da lunedì mattina a Catanzaro. Prima hanno presidiato la sede della Presidenza della Giunta regionale, quindi si sono spostati davanti all’Ufficio territoriale di Governo dove sono rimasti tutta la notte e dove continuano a stare. La ditta è stata chiusa lo scorso fine settimana dopo la contestazione del Comune di Cropalati a causa di alcune carenze autorizzative. Dal canto loro, i dipendenti, 25 quelli assunti, più un indotto importante, hanno sottolineato che la società non ha problemi di commesse ed è una tra le più importanti del settore. Per questo, hanno chiesto un intervento di mediazione alla Regione e alla Prefettura per scongiurare una chiusura legata a questioni burocratiche. Tra l’altro, la Regione si è detta disponibili e convocare un tavolo di trattativa per affrontare la questione.

 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa