Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Cultura»

Convenzione tra Provincia di Reggio ed ateneo telematico Pegaso      
  8 luglio 2014
 


REGGIO CALABRIA. L’Amministrazione provinciale e l’Università telematica Pegaso, con la firma di una convenzione, hanno avviato un rapporto di cooperazione per “sviluppare una serie di progettualità finalizzate alla predisposizione e alla diffusione di iniziative di carattere formativo e accademico, nonché l’incremento e la valorizzazione dell’aggiornamento professionale dei lavoratori all’interno delle aziende e del mondo professionale in generale, anche attraverso il ricorso allo strumento del lifelong iearming ed in linea con i principi del Consiglio Europeo di Lisbona della primavera del 2000”. Lo si apprende da un comunicato della Provincia Il protocollo è stato sottoscritto dal presidente Giuseppe Raffa e da Danilo Iervolino presidente del Consiglio di amministrazione dell’Università telematica Pegaso. Alla firma dell’intesa erano presenti l’assessore Giovanni Arruzzolo e il vicepresidente del Consiglio provinciale Giuseppe Saletta. Le principali forme di collaborazione riguardano la predisposizione di attività pianificate di alta formazione, l’istituzione di percorsi di aggiornamenti professionali, la definizione di progetti di ricerca congiunti, lo sviluppo di politiche per le famiglie, i giovani, i lavoratori, i diversamente abili e gli anziani. Ed ancora: “L’avviamento di un servizio di job placamento per promuovere l’integrazione tra la formazione universitaria e il mondo del lavoro attraverso opportunità concrete in grado di svilupparne l’occupabilità”; la creazione di un tavolo permanente di concertazione sul mondo del lavoro, l’attivazione di stage e tirocini formativi. Il protocollo prevede anche agevolazioni economiche ai dipendenti della Provincia i quali “beneficeranno di un importo ridotto rispetto a quanto versato dagli altri studenti del corso in ordine al pagamento delle tasse d’iscrizione, di contributi universitari e quant’altro previsto dalla normativa vigente”.

 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa