Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Cultura»

“Ferma il tempo”: a Bova in mostra la pittura di Giovanni Arito      
  18 luglio 2014
 


BOVA. Con il patrocinio del Comune di Bova, Palazzo Mesiani aprirà le porte dal 3 all’11 agosto per ospitare l’esposizione pittorica dal titolo “Ferma il tempo” del reggino Giovanni Arito. In mostra 36 opere che rimandano ad un universo pittorico nel quale vivaci cromatismi ed una forte matericità si trovano in una relazione continua. “Lontano dalle etichette e categorizzazioni, alla definizione di artista o pittore - si legge in una nota stampa di presentazione - Arito sceglie per sé quella di “coloraio”, colui che gioca con i colori per dare forma alla realtà attraverso la sintesi tra gli occhi ingenui ed allegri del bambino e la mente matura e complessa dell’adulto. Spensieratezza e gioiosità proprie del fanciullo si esprimono con la vivacità dei colori e la semplicità del segno pittorico. La compattezza materica delle opere rimanda invece alla solidità dell’età matura e all’attualità delle tematiche sociali che scuotono il nostro tempo. Se memoria e nostalgia fermano il tempo, il mondo tornerà ad essere guardato con gli occhi del bambino, pieni di magie e meraviglia. Gli occhi dell’adulto, quelli della mente, troveranno così un modo nuovo di leggere e interpretare la realtà contemporanea nella sua complessità per provare a migliorarla. Ferma il tempo”. La mostra verrà inaugurata domenica 3 agosto alle ore 18 e sarà visitabile sino all’11 agosto, tutti i giorni dalle 17 alle 21.



 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa