Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Università»

Pronta al debutto l’auto corsa realizzata dagli studenti Unical      
  23 luglio 2014
 


RENDE. È pronto al debutto il nuovo prototipo dell’auto da corsa realizzato dal dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale dell’Unical, che parteciperà alla Formula Ata, gara tra universitari organizzata dalla Society of Automotive Engineers in programma a Varano (Parma) a fine agosto. “Un esempio - ha detto il rettore Gino Mirocle Crisci - di come la collaborazione tra le istituzioni sia in grado di assicurare risultati importanti. Concreti. Tangibili”. “Ma è anche il modo ideale, che è auspicabile registri applicazioni più frequenti - ha proseguito il Rettore - di investire le limitate risorse economiche a diposizione, puntando a raggiungere i migliori risultati possibili”. L’auto è stata presentata stamani nell’Aula magna dell’Università della Calabria. Sulla stessa lunghezza d’onda si è dichiarato Mario Bozzo, presidente della Fondazione Carical, uno degli sponsor dell’iniziativa, che ha parlato di “un risultato eccellente sotto molteplici profili, oltreché su quello propriamente tecnico-ingegneristico, un esempio anche per quanto riguarda gli sprechi, che purtroppo continuano a registrarsi sul nostro territorio, a vantaggio della qualità e di investimenti capaci di ricadute positive, soprattutto per i più giovani”. E se Maurizio Muzzupappa, responsabile del progetto, non senza nascondere un pizzico di emozione, si è detto “orgoglioso del risultato ottenuto grazie alla passione, allo spirito di sacrificio e alle capacità dei nostri studenti ma, non di meno, al sostegno ricevuto dagli sponsor”, il direttore del dipartimento, Sergio Bova, ha sottolineato “il valore didattico, scientifico e professionale di un’esperienza unica nel suo genere, che ha dato tante soddisfazioni al team Unical, mettendone in luce la forza e l’originalità progettuale e le cui prestazioni è lecito immaginare potranno mantenersi su livelli altissimi”. La Formula Ata prevede la progettazione e la produzione di un’auto da corsa, valutata durante una serie di prove in base alle sue qualità di design e di efficienza ingegneristica. Istituita nel 1981, con lo scopo di dare agli studenti universitari la possibilità di confrontarsi in un evento che risulti quanto più appetibile e interessante, la competizione è oggi diffusa in tutto il mondo, con dieci eventi annuali, organizzati direttamente dalla SAE in collaborazione con le associazioni nazionali di ingegneri e tecnici dell’automobile.


 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa