Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Economia»

Voli Alitalia da Torino per la Calabria, Abramo (Cal): “Tagli da scongiurare”      
  8 settembre 2014
 


CATANZARO. “La paventata decisione di Alitalia di cancellare i voli da Torino per la Calabria e per il Sud rappresenterebbe una grave ferita per tutta la nutrita comunità di corregionali a cui è necessario garantire il diritto di mobilità. Il mio auspicio è che l’iniziativa del sindaco di Torino e presidente dell’Anci, Piero Fassino, che venerdì scorso ha incontrato l’amministratore delegato di Alitalia, Gabriele Del Torchio, possa scongiurare il rischio di vedere cancellato un servizio importantissimo per tutti i calabresi che l’ex compagnia di bandiera non può permettersi di sospendere”. È quanto dichiara il presidente del Cal, Sergio Abramo. “Fassino avrebbe, infatti, strappato una promessa importante, dice Abramo: quella di mantenere i collegamenti con Napoli e con la Calabria. Alitalia ha, quindi, aperto un tavolo di confronto con Sagat, la società che gestisce lo scalo Torino Caselle, per verificare le possibilità di attuazione del progetto ed i relativi tempi. Dal nuovo confronto ci attendiamo risposte positive per la Calabria e tutti i calabresi che hanno nella città di Torino il proprio luogo di residenza e che, nell’ipotesi di una cancellazione totale dei voli, si troverebbero ad affrontare pesanti disagi. A ciò si aggiungerebbe anche un’ulteriore grave conseguenza, ovvero quella di un sempre più accentato isolamento dell’intera regione, già fortemente penalizzata dai tagli al sistema ferroviario. Siamo, quindi, al fianco del sindaco Fassino per una battaglia che vede uniti amministratori di territori diversi, conclude Abramo, ma accomunati dall’unico interesse di preservare la qualità di un servizio essenziale per la collettività”.

 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa