Sei qui: HOME

Primo piano


Vai alle altre notizie di «Politica»

Rai Calabria, Terremoto caporedattore. Nano all’agenzia Tgr      
  9 febbraio 2010
 


COSENZA. Cambio di consegne ieri nella sede Rai della Calabria, alla presenza del direttore della Tgr Alberto Maccari, del condirettore Alessandro Casarin, dei vice direttori Domenico Nunnari e Piero Pasquetti. Il nuovo caporedattore è la giornalista Annamaria Terremoto. Prende il posto di Pino Nano che dopo oltre 8 anni alla guida della redazione lascia la sede Rai della Calabria per diventare il nuovo responsabile dell’agenzia nazionale della testata giornalistica regionale, posto questo che era stato prima ricoperto dai giornalisti Sergio Tazzer e poi ancora da Carlo Fontana, oggi caporedattore centrale del tg2. Pino Nano salutando l’intera redazione ha ringraziato il direttore del Tgr Alberto Maccari per la fiducia riservatagli e per averlo chiamato a svolgere un ruolo di grande prestigio istituzionale. “Spero - ha detto Pino Nano - di poter continuare a servire la mia regione anche da Roma e di poterlo fare con lo stesso spirito di servizio con cui ho sempre tentato di fare questo mestiere”. Al nuovo caporedattore della sede calabrese della Rai - ha detto ancora Nano - auguro di poter lavorare con il massimo della serenità possibile, perchè una regione complessa e difficile come la Calabria ha bisogno di essere raccontata fuori dagli schemi e soprattutto con grande umiltà e spirito di servizio e sono certo che lei lo saprà fare. Alla mia redazione, ai giornalisti ai tecnici alla segreteria di redazione, va invece il mio grazie più sincero e anche più appassionato, per avermi aiutato in tutti questi anni a fare bene il mestiere che ho sempre sognato di fare, e che ho avuto il grande privilegio di vivere in prima persona in una grande azienda come mamma Rai. 28 anni di impegno quotidiano in Rai sono sufficienti per dire anche grazie ai tanti calabresi che in questi anni ci hanno seguito e ci hanno anche voluto bene”.

 
condividi    OKNOtizie Facebook MySpace LinkedIn Del.icio.us Stampa